Escursioni / Corsica
CORSICA
Giardini straordinari e patrimonio naturale della Corsica
ACCESSIBILITà
Facile
I siti dell’escursione si trovano entrambi sulla “Costa Orientale”, zona costiera a Sud di Bastia fra Casamozza e Ghisonaccia. Questa regione è tradizionalmente una regione agricola con colture diverse: agrumi, kiwi, vigne, meloni. Da qualche anno, si coltivano anche diverse piante per la produzione di oli essenziali in cultura biologica.Di mattino avviene la visita del Parco Galea che spiega in un modo originale e divertente la storia della Corsica su nove ettari di musei multimedia, giardini paesaggistici, esibizioni culturali e percorsi sensoriali.Poi si prende la direzione dell’azienda agricola Essences Naturelles Corses a San Nicolao: dopo una degustazione di prodotti del giardino associati ai loro oli essenziali, si propone di visitare il giardino botanico e di fare un “atelier” per fabbricare il proprio prodotto cosmetico. Segue il rientro in Porto.
VAI ALL'ESCURSIONE
CORSICA
Sapori e spiriti di Bastia
ACCESSIBILITà
Facile
L’escursione si svolge nel centro di Bastia: costruita ai tempi dei Romani, Bastia come la conosciamo oggi è una città della fine del Seicento dove il crocierista ritrova un’architettura e un’atmosfera tipicamente mediterranee, con palazzi colorati, piazzette e fontane. Il porto di Bastia si trova in centro, di fronte alla Piazza St Nicolas, rendendo molto facile l’escursione che si svolge agevolmente a piedi. Nel corso di tre ore il crocierista visita il centro di Bastia lungo un percorso sensoriale originale dove incontra artisti e artigiani locali: l’escursione inizia in un atelier cittadino dove ognuno, fase per fase, può creare il proprio profumo. Poi ci si reca in una biscotteria dove si assiste alla fabbricazione del biscotto più famoso di Corsica: il canistrellu. Qui è proposta una degustazione delle diverse varietà di canistrelli. Infine si visita il locale unico di un’artista di Bastia che racconterà al gruppo di crocieristi tradizioni e credenze popolari locali. Il crocierista rientra dal tour con tre souvenir: il profumo creato da lui, un sacchettino di canistrelli artigianali e un piccolo porte-bonheur fatto a mano.
VAI ALL'ESCURSIONE